Name
22 Bishopsgate
Città
London
Anno
2020
Architetto
PLP Architecture
Applicazione
Facciate e facciate continue  
Paese
United Kingdom
Prodotti
ipasol bright white , 
Stratobel Clear  

Otto linee della metropolitana raggiungibili a piedi, cinque aeroporti internazionali, 20 milioni di persone in un'ora di viaggio: la posizione di 22 Bishopsgate nel centro del distretto finanziario di Londra non potrebbe essere più ideale. Il progetto – realizzato da PLP Architecture – vanta una storia altrettanto impressionante, insieme ad un'architettura speciale e ad una sostenibilità esemplare. La facciata a cavità chiusa, con quasi 70.000 m2 di vetri Cradle to Cradle Certified forniti da AGC Interpane, stabilisce nuovi standard tecnici ed estetici.

AGC-Bishopsgate

Alto 278 metri, il maestoso grattacielo è stato completato nel 2020. La forma sfaccettata a 23 lati di questa città verticale esprime una straordinaria estetica, concentrandosi perfettamente sul benessere degli utenti e degli occupanti. Ispirati dal movimento Arts and Crafts, gli architetti hanno creato spazi impressionanti, massimizzando il controllo della luce naturale e dell'aria fresca per sostenere e promuovere il benessere delle persone che lavorano negli spazi adibiti ad uffici.

Facciata a cavità chiusa d'avanguardia

La vetratura altamente trasparente di AGC Interpane (parte di AGC Glass Europe) è stata scelta per la speciale facciata a cavità chiusa (CCF) utilizzata nel progetto 22 Bishopsgate. La facciata completamente in vetro utilizza un sistema intelligente di oscuranti, che svolge un ruolo importante nel mitigare l'apporto di calore solare e quindi migliorare l'efficienza energetica. Le unità ad altezza piano, di varia larghezza con rivestimento a bassa emissività iplus, formano l’involucro interno delle unità CCF. L’involucro esterno delle unità CCF comprende lastre in vetro stratificato di sicurezza con un rivestimento a controllo solare ipasol Bright White.

Il percorso per una perfetta vetratura

In termini di design, lo studio PLP Architecture si è focalizzato fin dalle prime fasi sull'impatto estetico della grande superficie vetrata della facciata, soprattutto nella scelta dei rivestimenti. Dall'esterno, la facciata è stata progettata per avere una riflessione modesta e discreta, così da conferirle una “presenza”. L'esclusivo software di rendering realistico di AGC ha svolto un ruolo chiave nell'aiutare il team di progetto a definire le specifiche del vetro.

In conclusione, hanno optato per il rivestimento a controllo solare ipasol Bright White su vetro float stratificato Clearvision a basso contenuto di ferro per ottenere l'estetica desiderata: l’aspetto della facciata cambia nel corso della giornata, rispondendo in modo fluido all’ambiente circostante e alternandosi tra tonalità opache, traslucide e completamente trasparenti.

BREEAM Excellent

L'edificio ha ottenuto la valutazione BREEAM Excellent. Le emissioni di CO2 sono state ridotte del 35% rispetto ai requisiti stabiliti dalle attuali normative edilizie, ed è stato raggiunto un coefficiente U (Ucw) di 1,1 W/(m2K) per l'intero sistema di facciata.

case study image
case study image
case study image
case study image
case study image